Sotto la torre di San Giorgio Scarampi

Torno con la mente alla bellissima giornata trascorsa in Langa Astigiana, tra cerimonie, corse e piacevoli scoperte. Dopo aver corso su e giù per Roccaverano, avevo bisogno di una zona pianeggiante per fare gli allunghi e far girare le gambe, come si dice in gergo.
L’ho trovato all’ombra della torre di San Giorgio Scarampi. Leggo sul sito del comune di San Giorgio Scarampi che questa torre è stata restaurata in occasione del Giubileo del 2000. “Si tratta di un bell’esempio di edificio difensivo medioevale – è riportato sul sito – ha base scarpata, sei piani e copertura a terrazza, in origine coronata da merli. Tutt’attorno restano le mura di cinta del mastio castellato. Nel 2005 è stato completato inoltre il restauro di tutta l’area circostante la torre costruendo i percorso di accesso. “
Sopra la porta di ingresso c’è una incisione che ricorda la costruzione del castello nel 1323 ad opera dei Signori Alessandro e Bonifacio Asinari di Asti.

Sotto la torre di San Giorgio Scarampi

Da qui si gode di un fantastico panorama con vista sull’Alta Langa, che si sviluppa principalmente in provincia di Cuneo: in primo piano spicca Perletto, con la sua torre.

Sotto la torre di San Giorgio Scarampi

Ero stata da queste parti nell’estate 2020, la prima estate all’insegna della pandemia. Vi mostro alcune foto del paesaggio estivo, con un campo di grano qualche tornante sotto San Giorgio Scarampi. Le foto parlano da sole. Buona degustazione di bellezza!

Langa Perletto

Langa Perletto

LEGGI ANCHE
Le rovine del Castello di Vesime e un dolce tesoro
La Robiola di Roccaverano DOP e le sue tre personalità

Se volete seguirmi sui social, ecco le mie pagine:
            

“Comunicare la Bellezza III: Giornarunner” è un progetto dell’Associazione L’Astigiano 3.0, in collaborazione con l’Associazione Lo Sport è Vita, per la promozione del territorio e di un modo di vivere salutare e sostenibile.
Il progetto gode del Patrocinio dell’Ente del Turismo Langhe Monferrato Roero e dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato

 

Please follow and like us: